Misura quantitativa dei principali derivati dei secoiridoidi nell’olio d’oliva

Misura quantitativa dei principali derivati dei secoiridoidi nell’olio d’oliva utilizzando la qNMR. La prova della formazione di oleuropeina aldeidica e diisomeri del ligstroside aglicone

olio

Un metodo 1H NMR precedentemente sviluppato per l’analisi quantitativa di oleocantale e oleaceina in olio di oliva è stato ampliato per includere la misurazione delle forme monoaldeidiche di oleuropeina e dei ligstroside agliconi. Il metodo è stato validato e applicato allo studio di 340 oli monovarietali greci e californiani da 23 varietà di oliva per un periodo di 3 anni. È stata registrata un’ampia variazione rispetto alle concentrazioni di tutti e quattro i secoiridoidi. La concentrazione di ciascuno è variata tra non rilevabile e 711 mg/kg e la somma dei quattro tra non rilevabile e 1534 mg/kg. L’esame del profilo NMR dell’estratto di olio d’oliva, prima e dopo il contatto con la cromatografia stazionaria normale o a fase inversa, ha dimostrato la formazione artificiale durante la cromatografia delle forme aldeidiche 5 S, 8 S, 9 S di oleuropeina e di isomeri del ligstroside aglicone. Infine è stato identificato per la prima volta il metil elenolato come costituente minor dell’olio d’oliva.

Bibliografia

E. Karkoula et al., Univ. of Athens e Univ. of California-Davis (p. 600-607); Journal of agricultural and food chemistry, vol. 62, n.3 (2014)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here