Obiettivo export: 100 milioni di litri di acqua Sant’Anna nel mondo

Sant’Anna continua la sua campagna di conquiste internazionali e si apre a nuovi mercati strategici per tutte le referenze: dalle acque minerali Sant’Anna, Bio Bottle e MIA al the freddo SanThè e ai nettari di frutta SanFruit Sant’Anna.

Negli USA è stato concluso un primo importante accordo con la catena Roundy’s che ha inserito per prima la referenza Sant’Anna frizzante. Si tratta di un debutto importante in un Paese dove il “bere frizzante” è un’abitudine consolidata nei consumatori.

imageOKIn questa prima metà dell’anno Sant’Anna ha debuttato anche sul mercato giapponese grazie all’accordo raggiunto con un importatore locale per la distribuzione nelle catene Daiei, Aeon e Kakuyasu.  Restando in Estremo Oriente, dopo il debutto con le insegne Metro, City Super e DIG, la presenza di Acqua Sant’Anna in Cina sta crescendo esponenzialmente e oggi i prodotti dell’azienda saranno distribuiti anche attraverso Auchan e Tesco.

Sul fronte europeo l’azienda di Vinadio ha registrato nuove significative conquiste: dal debutto in Germania con Acqua Sant’Anna e MIA attraverso importanti catene della gdo e cash&carry tedesche (Kaufland, Coop e Real) alla Russia grazie alla collaborazione con la principale insegna russa X5.

La campagna europea del Gruppo Sant’Anna Fonti di Vinadio non dimentica mercati di più recente sviluppo che stanno registrando dati di consumo in crescita: tra questi i prodotti Sant’Anna hanno debuttato in Serbia attraverso la catena Metro e in Ucraina, Lettonia ed Estonia.

L’obiettivo ambizioso è di superare 100 milioni di litri di Acqua Sant’Anna nel mondo, oltre al miliardo di bottiglie vendute in Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here