Strato dopo strato, ordine e produttività ai massimi livelli

Specializzata nella progettazione e realizzazione di isole robotizzate per il packaging in generale, Tech-System mette a disposizione il proprio know-how e le proprie competenze per soddisfare le più diverse esigenze provenienti dal settore alimentare, del food & beverage, caseario e detergenza. «Con una precisa mission – spiega il presidente e direttore generale, Giovanni Pilotto – ovvero quella di offrire un servizio sempre più professionale, completo e al passo coi tempi. Avvalendoci di tecnologie sempre all’avanguardia, con elevata competitività, senza tralasciare gli aspetti legati al servizio e all’assistenza, accurati e veloci nel post-vendita, punto cruciale per mantenere la piena soddisfazione dei nostri clienti». In questo contesto l’azienda sviluppa e produce isole automatizzate che si prestano, a seconda della specifica esigenza, a processare svariate tipologie di prodotti, come fardelli, casse, cartoni, bottiglie sfuse, ecc. «Con prestazioni idonee – aggiunge Pilotto – tanto per produzioni medio-basse, quanto per esigenze e requisiti di elevata capacità. Basti pensare che con processi di pallettizzazione a strato si possono raggiungere capacità di linea di 45.000 bottiglie/ora. E proprio a tal proposito voglio segnalare un’isola di pallettizzazione sviluppata e installata presso Sello Rojo Mexico, secondo gruppo del settore lattiero-caseario messicano». Stiamo parlando di un impianto realizzato adottando robot e soluzioni fornite da Yaskawa, capaci di soddisfare appieno i requisiti operativi per la specifica applicazione.

Isola di pallettizzazione realizzata da Tech-System con antropomorfo Motoman Yaskawa MPL 500 per una velocità produttiva di 3.240 casse/ore, pari a 48.200 bottiglie/ore

Versatilità e produttività in sinergia

«Come quasi sempre accade – prosegue Pilotto – i requisiti applicativi da soddisfare sono stati rivolti anche in questo caso alla ricerca della massima produttività. Obiettivo che tuttavia deve far fronte a eventuali criticità di presa, vincoli di spazio e così via. In questo contesto, con particolare riferimento alla parte di robot, la versatilità degli antropomorfi Motoman Yaskawa permette di soddisfare le più diverse esigenze applicative. La difficoltà maggiore ha riguardato più che altro lo studio e la messa a punto delle attrezzature e delle personalizzazioni richieste». Tech-System ha così individuato nella serie di robot Motoman MPL di Yaskawa quella meglio rispondente alle prestazioni richieste adottando, nello specifico, il modello MPL 500II. Si tratta di un robot antropomorfo compatto a 4 assi con carico utile fino a 500 kg, sbraccio in verticale fino a 3.024 mm e in orizzontale fino a 3.159 mm, in grado di offrire una ripetibilità di posizione pari a 0,5 mm, unitamente a elevate accelerazioni e velocità degli stessi assi. «Un mix di specificità – aggiunge Pilotto – che permette a questo robot, provvisto di testata a tamponi per presa strato, di raggiungere una velocità produttiva di 3.240 casse/ora, pari a ben 48.200 bottiglie processate ogni ora. Quali i punti di forza più apprezzati? Senza dubbio la versatilità nella gestione dei movimenti, la solidità della macchina e, aspetto gradito in modo particolare dal cliente, la compatta superficie d’ingombro, che permette di sfruttare al meglio gli spazi rispetto a un pallettizzatore tradizionale».

Prestazioni e dinamiche garantite anche dal DX200, sempre fornito da Yaskawa, ovvero il brevettato sistema di controllo abbinato, capace di gestire configurazioni fino a 72 assi (oppure fino a 8 robot), disponibile con pacchetti funzioni specifiche per le diverse applicazioni, oltre a 120 funzioni dedicate. «Punto di forza – rileva Pilotto – risulta infatti anche tutta la parte di gestione del software e di controllo Yaskawa, di facile implementazione e interpretazione. In aggiunta al supporto, fornito dai tecnici, la cui collaborazione e disponibilità ci garantisce di poter sviluppare applicazioni anche complesse ottenendo risultati eccellenti. Da sottolineare anche il fatto che, in ottica di Industria 4.0, il software e dunque il robot, permette l’interfacciamento con Plc per poter disporre di tutti i dati a favore di una gestione evoluta del ciclo nel suo complesso».

Qualità di prodotto e di servizio in sinergia

Da oltre tre anni Tech-System ha deciso di appoggiarsi a Yaskawa, sodalizio che ha permesso all’azienda parmense di sviluppare svariate isole robotizzate. «Dopo avere testato diversi fornitori – precisa Pilotto – la nostra scelta è caduta su Yaskawa poiché riteniamo la qualità dei prodotti allineata alle nostre esigenze e alle richieste dei nostri clienti. Differenziante per competenza e disponibilità, come già sottolineato, è inoltre il servizio di supporto, di assistenza e post vendita».

Isola di pallettizzazione progettata e realizzata da Tech-System per fardelli termoretratti e cartoni con testata di presa a pinze, azionate da carropattino comandato da servomotore Yaskawa

Partnership che ha consentito all’azienda di utilizzare ad ampio spettro robot antropomorfi a 4 ma anche a 6 assi, sempre specifici per la pallettizzazione, oltre a inverter e servoazionamenti. «Per la realizzazione di un’altra isola di palettizzazione per fardelli termoretratti e cartoni – spiega Pilotto – abbiamo per esempio studiato pinze di presa, per la cui chiusura e apertura è stato predisposto un carro-pattino servomotore e azionamento Yaskawa Sigma-5. Gli inverter sono chiamati in questo caso applicativo a comandare i motori dei trasporti cartoni nella zona di preparazione file». Più nel dettaglio, la serie di servoazionamenti Sigma-5 offre una grande varietà di componenti ben assortiti, abbinati a elevate prestazioni e altrettanta efficienza: motori rotativi standard, azionamenti diretti lineari e rotativi e guide lineari, in grado di coprire tutte le esigenze in merito a dimensioni compatte, elevata dinamica, manutenzione ridotta e alta affidabilità. Peculiare della serie è la precisione di posizionamento fino a 10 nm con prodotti standard, abbinata a tempi minimi di posizionamento. Le note funzioni di auto-tuning permettono invece l’impostazione una più rapida e completa dei servoassi.

«Qualità di prodotto e di servizio – conclude Pilotto – sono fondamentali per rispondere in modo competitivo alle nuove sfide di mercato. Elementi pienamente condivisi con Yaskawa, partner che ci permette di poter implementare innovazione allo stato dell’arte negli impianti che progettiamo, produciamo e installiamo in tutto il mondo».

I nuovi servoazionamenti Yaskawa Sigma-7 a 200 e 400 V assicurano una messa in funzione rapida fornendo, nel contempo, elevato rendimento produttivo con la massima afffidabilità contro i guasti
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here