Nuovo blend per Diageo e investimenti per una nuova distilleria

Diageo annuncia il lancio di Roe & Co, un nuovo blend premium di whiskey irlandese. L’avvicinamento di Diageo alla categoria dei whiskey irlandesi premium arriva in concomitanza con l’annuncio dell’azienda stessa di un piano di investimento da 25 milioni di euro per la costruzione di una distilleria in St. James’s Gate, la storica area della zona 8 di Dublino considerata il triangolo d’oro della produzione di whiskey.

roe-and-co_bottle-shot-cut-outCome già visto negli ultimi anni in altre categorie di spirit, Diageo ha identificato una chiara opportunità nel settore whiskey irlandese per guidare la crescita dell’intera categoria attraverso un prodotto premium. Da questa visione è nato Roe & Co, un brand che riflette il lusso moderno e contemporaneo in tutto, dal packaging al liquido, con l’intento di rendere il whiskey irlandese protagonista della cocktail culture europea. Roe & Co è prodotto dagli stock selezionati a mano dei più pregiati whiskey irlandesi di malto e grano invecchiati in botti di bourbon. Ha la morbidezza tipica del whiskey irlandese e una notevole profondità di sapore – una prestigiosa e morbida miscela, con una perfetta armonia tra l’intenso sentore fruttato del malto e la dolce cremosità dei whiskey single grain.

Il nome di questo whiskey irlandese è stato scelto in onore di George Roe, il produttore di whiskey più celebre della sua epoca, emblema dell’età d’oro del whiskey irlandese nel XIX secolo. La sua distilleria, George Roe & Co, si estendeva per più di 17 acri su Thomas Street a Dublino ed era una delle più grandi esportatrici di whiskey in Irlanda. Costruita nelle vicinanze della Guinness nel cuore dello storico quartiere epicentro della produzione di birra e di distillati, le due fabbriche rappresentavano due brand di punta per la città. Oggi, a una manciata di metri da dove sorgeva la distilleria di George Roe, Diageo annuncia il piano di investimento per la costruzione della distilleria del suo nuovo Roe & Co convertendo la vecchia power house della Guinness di Thomas Street con il progetto di renderla sede produttiva nella prima metà del 2019.

Sfruttando i suoi 30 anni di esperienza, Caroline Martin, Master Blender di Diageo e il suo team, hanno iniziato da dicembre 2014 una ricerca meticolosa e una selezione degli stock dei più pregiati whiskey irlandesi. Dopo più di 100 prototipi di blend, Caroline ha creato una straordinaria espressione del whiskey irlandese. L’alta percentuale di botti di primo riempimento dona note di cremosa vaniglia bilanciate dai sentori di frutta e spezie e da una notevole profondità degna di un whiskey così elegante e raffinato. Roe & Co – non viene filtrato a freddo ed è imbottigliato con un volume alcolico del 45%. La prima miscela di Roe & Co sarà disponibile nelle città chiave europee dal primo marzo 2017.

Parlando del lancio, Michael Creed TD, il ministro dell’agricoltura dice: «Il whiskey irlandese sta sperimentando una rinascita ed è davvero una storia irlandese di successo. Sta vivendo un ritorno alla popolarità pari a quella della sua età dell’oro nel XIX secolo. Attualmente è il distillato con la più rapida crescita mondiale con un aumento delle vendite globali del 300% e un record nelle esportazioni di più di 400 milioni di euro* negli ultimi 10 anni. L’impegno e l’investimento di Diageo arrivano al momento giusto per un settore che sta vivendo una domanda globale senza precedenti. L’investimento supporterà l’economia locale, creando lavoro e offrendo una nuova meta per il turismo locale. Il mercato del whiskey irlandese ha una grande storia da raccontare e l’annuncio di oggi segna un entusiasmante nuovo capitolo nel suo sviluppo».

Tanya Clarke, General Manager of Reserve Europe, commenta il lancio cosi: «Nel creare Roe & Co abbiamo studiato la domanda dei consumatori di oggi, che richiedono esperienze beverage sempre più premium e il desiderio dei bartender di poter disporre di un whiskey saporito e versatile che si adatti sia ai cocktail tradizionali che a quelli più innovativi».

Colin O’ Brien, Operations Director di Diageo, afferma che: «La distilleria progettata offrirà posti di lavoro nei prossimi anni sia nei suoi stadi di costruzione che in quelli operativi. Completerà la Guinness Storehouse che già oggi costituisce la più popolare attrazione turistica. Questo investimento dimostra pienamente l’impegno di Diageo nella vibrante crescita di The Liberties, uno dei più dinamici distretti della città e patria del whiskey irlandese durante l’età d’oro della distillazione irlandese. Siamo entusiasti del fatto che la distilleria farà rivivere l’orgogliosa tradizione della distillazione nel distretto».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here