UCIMA: Matteo Gentili è il nuovo Presidente

Matteo Gentili è stato ufficialmente eletto Presidente di UCIMA durante l’Assemblea annuale dell’Associazione. Gentili ha ufficialmente ereditato il testimone da Enrico Aureli, CEO di Robopac e OCME e Presidente per il quadriennio 2016 – 2020.

«Sono orgoglioso di poter lavorare con una struttura associativa di alto livello – ha dichiarato Gentili – che negli anni si è costruita e un’immagine sul campo e una capacità di fornire servizi di prim’ordine alle aziende. Il grande valore dell’organizzazione e delle funzionalità espresse da questa struttura è testimoniato dall’attenzione che Confindustria nazionale riserva al nostro sistema quale modello organizzativo da cui prendere esempio. La nuova collaborazione operativa con AMAPLAST fornirà ulteriori grandi opportunità di crescita».

«L’appassionata campagna elettorale per la Presidenza ha trovato sintesi in un accordo di alternanza alla guida di UCIMA nel prossimo quadriennio con il collega Riccardo Cavanna – ha proseguito il Presidente neoeletto – che sarà intanto vicepresidente con delega allo sviluppo associativo. Un accordo che vuole testimoniare la nostra forte volontà unitaria di lavoro e di indirizzo dell’Associazione».

Gentili ha indicato come altro vicepresidente Roberto Paltrinieri di Tetra Pak, al quale va la delega agli aspetti tecnologici. A Luciano Sottile di Goglio, invece, membro del Consiglio Direttivo di UCIMA e past vice president, va la delega alle attività promozionali.

Nell’occasione è stato annunciato anche l’avvicendamento alla direzione dell’Associazione: Mario Maggiani, 53 anni, direttore di AMAPLAST, eredita da Paolo Gambuli il ruolo di direttore generale di UCIMA.

Matteo Gentili, 58 anni, è presidente della TCM (Tissue Machinery Company), azienda con sede a Castel Guelfo (Bologna) che produce e commercializza macchine automatiche per il confezionamento e la gestione di prodotti Tissue e Personal Care. Dal 2018 l’azienda è entrata a far parte del Gruppo IMA.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here