Fish and chips e aceto balsamico: connubio in crescita

Fino a poco tempo nelle case britanniche la bottiglia di aceto di malto era sempre a portata di mano come condimento classico per il tradizionale fish and chips o, in particolare per le vecchie generazioni, per accompagnare uova, cipolle e altre verdure. Recenti analisi di mercato hanno evidenziato che il popolo britannico sembra preferire all’aceto di malto il più ricco e più versatile aceto balsamico. Il retailer Tesco, per esempio, ha registrato un aumento nelle vendite di aceto balsamico del 40% nell’ultimo anno, raddoppiando la gamma offerta sino alle attuali 8 referenze. Secondo la catena inglese, i consumatori acquirenti stanno scoprendo la migliore capacità del balsamico di insaporire i condimenti per insalate, le salse, le bistecche, le uova, i dolci, i gelati e anche uno dei cibi inglesi per antonomasia, il fish and chips. Secondo gli esperti le ragioni principali di tale successo sono le seguenti:

  • il declino dei negozi di fish and chips;
  • l’estrema versatilità del balsamico;
  • un amore crescente verso il cibo italiano che utilizza l’aceto balsamico in diversi piatti;
  • il fatto che ristoranti italiani in Gran Bretagna si servano crostini con salse a base di balsamico come antipasto e che questa abitudine stia prendendo piede anche in ambito domestico;
  • l’uso di aceto balsamico da parte di famosi chef e nei programmi TV (Jamie Oliver ha addirittura creato una propria linea).
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here