MGM presenta la linea di vini Itinera

In occasione del trentennale, MGM presenta la linea Itinera Prima Classe e Itinera Materia Prima per un totale di sette etichette. Un grande lavoro di selezione in continuo rapporto con cantine e produttori per un viaggio senza fine attraverso i diversi territori italiani “alla ricerca del meglio” in vigna per poi lavorarlo in cantina, affinarlo e commercializzarlo in tutto il mondo. Una linea di prodotti – che è nel contempo anche un progetto di valorizzazione dei vini italiani – portata avanti già dai primi anni ’90 e che rispecchia l’approccio rivoluzionario del gruppo vitivinicolo Mondodelvino da sempre attento alle esigenze del mercato per proporre vini capaci di rispondere ai gusti del consumatore.

Una selezione di sei vitigni da nord a sud dell’Italia e circa mille piccoli produttori per una produzione di 500.000 bottiglie. Questi i numeri della linea Itinera, una serie di etichette che più che sui numeri punta però all’eccellenza e alla qualità del prodotto, oltre che alla valorizzazione dell’appassionato lavoro di tanti piccoli vignaioli. MGM è stata la prima azienda in Italia a proporre un progetto come quello di Itinera, una linea per cui vi è un’alta richiesta di mercato che MGM vuole però cercare di soddisfare senza compromessi sulla qualità. Itinera, lo suggerisce il nome stesso, rappresenta un continuo percorso che, iniziato nel 1991 si è sviluppato fino ad oggi e punta ad evolversi ancora per adattarsi ai tempi e ai gusti dei consumatori. Un progetto di respiro nazionale perché guarda all’intero territorio italiano con i suoi vitigni autoctoni, ma anche di ampiezza internazionale perché propone su questa scena le eccellenze della nostra penisola in grado di rispondere al gusto del consumatore internazionale. Gli enologi di MGM, guidati da Gaetane Carron e Scipione Giuliani, nel corso degli anni hanno percorso in lungo e in largo il territorio italiano alla scoperta di vitigni, produzioni viticole e vini che rispondessero, oltre che a criteri di eccellenza, anche a un modello in cui la costante  ricerca rivolta alla crescita qualitativa si coniuga con la sicurezza e la sostenibilità ambientale e sociale dei processi produttivi rispondendo a certificazioni di qualità ed etiche lungo l’intera filiera, dalla vigna alla produzione e infine alla bottiglia. Da questo viaggio nascono le proposte di Itinera Prima Classe: Montepulciano d’Abruzzo DOC, Primitivo Salento IGT, Chardonnay, Pinot Grigio delle Venezie DOC, Prosecco DOC e Prosecco Rosè DOC Brut. Da una particolare ricerca e selezione sul vitigno Montepulciano d’Abruzzo nasce inoltre Itinera Materia Prima, la massima espressione della particolarità da proporre al consumatore. Si tratta di 7mila bottiglie di Montepulciano d’Abruzzo DOC delle annate 2005 e 2010 realizzate con uve provenienti da un unico vigneto nella zona di Scerni, sulle colline abruzzesi. Anche nella realizzazione delle etichette dei vini della linea Itinera MGM ancora una volta ha fatto una scelta innovativa. E in collaborazione con Eurostampa e HP ha scelto di realizzare le etichette secondo il metodo di Innolab-Garage, un sistema che utilizza il dato variabile della stampa digitale per creare etichette con un unico soggetto ma che risultino una diversa dall’altra. Un modo per unire un’arte antica come quella della vinificazione con l’innovazione tecnologica capace di rendere unico il packaging così come, in fondo, è unica ogni bottiglia di vino.

Tutti i vini dell’etichetta Itinera Prima Classe rispondono al modello di eccellenza di Mondodelvino che, comprese le esigenze e i gusti del consumatore internazionale, da sempre svolge un importante lavoro sulla qualità attraverso l’intera filiera, sapendo riconoscere le uve che naturalmente hanno in sé le caratteristiche del vino che si vuole ottenere. Grazie a queste etichette i consumatori del mercato nazionale e internazionale possono così degustare dei vini che trasmettono l’autentica qualità italiana con la sua tradizione, i suoi terroir e i suoi specifici metodi di produzione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here