TOM, il gin che racconta Milano

TOM, Touch of Milano è al 100% alcolato di bacche di ginepro, senza aggiunta di altro alcol né zuccheri, arricchito solo da ricercate botaniche naturali, erbe e radici certificate, provenienti da culture naturali specializzate tipiche del territorio lombardo realizzato secondo i rigorosi dettami di Mastri Distillatori. «TOM, Touch of Milano – raccontano Caterina Rossi Puri e Giordano Conca titolari del brandè un Premium dry gin così speciale perchè racchiude in sé note aromatiche corpose e persistenti, caratterizzanti e di grande gradevolezza, un gin perfetto da gustare in purezza o mixato in cocktail e aperitivi di tendenza».

I 42° gradi pieni di TOM nascono con la sola aggiunta di acqua sorgiva all’alcolato.
TOM è il frutto della sapiente tecnica della distillazione veneta, tramandata da Maestri Distillatori detentori di un’arte antichissima.
TOM racconta Milano perchè è nato in città, ed è stato volutamente dedicato al carattere cosmopolita e aperto della città, ai suoi molteplici risvolti. Milano che è tornata ad essere movida ma, soprattutto, incontro di culture, storia, modernità, creatività. Le botaniche distillate di cui è pervaso sono tipiche della Lombardia è un Premium Dry Gin che sorprende come un moodboard ispirato che evoca le atmosfere di Milano, dal gusto particolare ed inaspettato. Un prodotto già premiato, cha ha conquistato la medaglia d’argento alla quarta edizione della prestigiosa London Spritis Competition tenutasi a marzo 2021.
«ll Gin da qualche anno conosce una vera rinascita – continuano i fondatori del progetto – e in molti oggi cercano sempre di più la qualità in quello che bevono. TOM è sempre più apprezzato per le sue caratteristiche cui le persone sono sempre più sensibili come la totale assenza di zuccheri, di glutine, di OGM. Niente additivi e aromi e le botaniche sono provenienti da colture naturali certificate. Tutti aspetti riconducibili ad una aumentata sensibilità verso il benessere e le tematiche di tipo ambientale. Bere bene sta diventando il nuovo obiettivo».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here