Smart Packaging Hub: l’opportunità della trasformazione digitale per il food&beverage

Industria 4.0 e innovazione digitale: come si traduce questa evoluzione nell’industria del packaging per il food&beverage? Quali vantaggi può portare per il cliente e come assicura la competitività in un mercato globale? Se ne è discusso in una tavola rotonda moderata da Cesare Fantuzzi, Full Professor Industrial Automation and Robotics, Università di Modena e Reggio Emilia, in cui le aziende di Smart Packaging Hub hanno presentato le loro soluzioni più innovative e il plus valore per il cliente finale.

  • CAMA Group: Il Digital Twin per ottimizzare il processo produttivo

Tramite la tecnologia del Digital Twin offerta da Cama Group è possibile simulare virtualmente un’intera linea di produzione in modo da poter verificare – senza rischi materiali – le conseguenze di ogni eventuale modifica introdotta nel processo: cambi di parametri, introduzione di nuovi step produttivi, introduzione di nuove macchine lungo la linea, ecc.  L’analisi di ciascuna modifica con dati di efficienza e funzionamento forniti dal sistema permette al cliente di comprendere quali siano le modifiche più vantaggiose o i punti critici nella linea di produzione. Lavorare su un modello virtuale permette di ottimizzare tutti i possibili parametri e trasferire nella realtà solo la soluzione più robusta. Il valore aggiunto per il cliente? Ottimizzazione del processo e delle linee produttive senza rischio materiale.

  • Makro Labelling: il controllo è alla base della qualità

In termini di etichettatura il mercato oggi richiede soprattutto integrazione delle informazioni necessarie sui diversi imballaggi dello stesso prodotto. Oggi – dove l’etichetta non è solo elemento di controllo, ma spesso anche motivo di acquisto da parte del consumatore – diventa fondamentale che tutte le informazioni siano trasmesse al momento giusto e in maniera automatica in modo da assicurare coerenza e correttezza. I sistemi di Makro Labelling permettono l’integrazione delle informazioni del prodotto in un sistema omogeneo e la loro selezione e stampa solo al momento opportuno per l’imballaggio desiderato. Makro Labelling offre, inoltre, sistemi di visione avanzati per assicurare il posizionamento corretto delle etichette e il riconoscimento automatico e conseguente correzione automatica di eventuali errori. Il vantaggio per il cliente? Risparmio di tempo, aumento della qualità e della tracciabilità.

  • Tosa Group: macchine sotto controllo in ogni momento e su ogni device

Non basta raccogliere dati dalle macchine, bisogna anche strutturarli, analizzarli e soprattutto restituirli all’utente o gestore delle macchine in forma utile, in modo che egli possa utilizzarli come strumento di monitoraggio o supporto alle decisioni. A questo scopo è nata T-hypothalamus, la nuova piattaforma software del Gruppo Tosa residente su cloud che raccoglie dati dalle macchine Tosa, li seleziona, li analizza e li restituisce all’utente. Dati di produzione e performance, di consumo energetico ma, soprattutto, dati sullo stato di funzionamento della macchina, in modo da poter pianificare manutenzioni preventive possono esser letti dall’Utente in modo semplice e su ogni device.

  • Clevertech: integrazione completa

La soluzione “Integra” di Clevertech è un MES (Manufacturing Executing System) creato per rispondere ai bisogni di un’interfaccia ideale e completa tra la produzione e la logistica. Questo approccio integrato permette una riduzione di costi grazie all’ottimizzazione dei componenti, della gestione sincronizzata, della massimizzazione degli spazi e della riduzione dello staff impiegato. Elevata possibilità di customizzazione con integrazione tarata sui bisogni del cliente e con il suo ERP (sistema gestionale) sono un punto di forza di questo MES.

  • Baumer: risparmi energetici per un approccio green al packaging

Le soluzioni di Baumer sono per il cliente sinonimo di risparmio energetico e di materie prime, con conseguente riduzione totale dei costi di produzione e diminuzione dell’impatto ambientale. Sistemi di monitoraggio puntuale dei consumi energetici, riduzione dei fermi macchina, la possibilità di cambiare bobine in automatico, l’utilizzo di film a ridotto spessore oltre che motori efficienti e funzioni di stand by e controllo delle temperature aumentano la sostenibilità delle macchine e diminuiscono l’impronta carbonica della azienda.

  • Zacmi: configurazione modulare sulla linea per un flusso di produzione regolare

Con una strategia di produzione ben pianificata è possibile evitare interruzioni nella linea. Ad una tale strategia appartiene anche una linea con configurazione modulare, flessibile e ben sincronizzata. In questo modo si possono eliminare eventuali fermi macchina dovuti a cambio di prodotto e produrre continuamente, senza interruzione del processo, anche piccoli batch di prodotti. Questa caratteristica è particolarmente importante dove vengano richiesti l’aggiunta o il cambiamento di alcuni step della linea di produzione. La soluzione di Zacmi permette di rispondere anche a queste esigenze senza che esse comportino necessariamente un fermo macchina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here