Pearlwater e Sidel: una partnership di successo per potenziare le performance del fine linea

Pearlwater Mineralquellen AG (Pearlwater), azienda svizzera che produce bottiglie da 500 ml a 1,5 l su un’unica linea di confezionamento in PET, desiderava migliorare l’efficienza della linea e la qualità delle bottiglie aggiornando il pallettizzatore PalKombi Gripping, installato da Sidel nel 2011. Con l’aiuto di Sidel, Pearlwater è riuscita a incrementare l’affidabilità e la flessibilità del pallettizzatore per la gestione di fardelli di varie dimensioni e ha inoltre potenziato del 5% l’efficienza globale della linea, migliorando la stabilità di pallet e fardelli.

Fondata nel 1993, l’azienda svizzera Pearlwater si è specializzata nel settore beverage e vanta una solida e aggiornata conoscenza delle tecniche di produzione di acqua in bottiglia, acque aromatizzate e soft drink. Pearlwater propone una gamma di prodotti diversificata, dalle opzioni base economiche fino alle bevande premium, puntando sempre sulla qualità e la sostenibilità della produzione. Alcuni dei suoi brand più noti di acqua in bottiglia sono Swiss Alpina, Aquina e Prix Garantie, un’acqua aromatizzata prodotta per il marchio commerciale Coop Naturaplan. Pearlwater produce inoltre alcuni soft drink a marchio Aquina e Prix Garantie. Dal 2011, l’azienda appartiene a Coop Svizzera, un gruppo internazionale che comprende varie forme commerciali, tra cui grossisti e imprese produttrici. Pearlwater imbottiglia circa 100 milioni di litri di bevande ed è uno dei quattro maggiori player del mercato svizzero nei segmenti acqua e soft drink.

Un intervento di retrofit per migliorare le performance del pallettizzatore e la qualità dei prodotti

Le performance complessive della linea di confezionamento, come pure il livello di efficienza e la qualità dei prodotti, dipendono sostanzialmente dall’impiego della giusta combinazione di macchine. Le performance delle macchine devono essere inoltre sostenute e ottimizzate per assicurare l’efficienza delle linee già in funzione e mantenerla nel tempo. Per questa ragione, Pearlwater si è rivolta al proprio OEM con l’obiettivo di incrementare il rendimento del fine linea.

Una volta analizzati i dati sulle performance, i tecnici Sidel hanno identificato la principale causa del calo di prestazioni della linea: la gestione dei fardelli di piccole bottiglie nella fase di pallettizzazione. Il problema poteva essere risolto ammodernando il sistema di transito e rotazione delle bottiglie, in modo da migliorare la qualità dei contenitori e la produttività del pallettizzatore. Sidel ha quindi proposto l’adozione di un nuovo sistema di transito e rotazione con distanziamento elettronico che consente un migliore posizionamento delle bottiglie sul pallettizzatore. «Per aggiornare l’unità PalKombi Gripping utilizzata da Pearlwater, abbiamo introdotto un nuovo modulo di entrata costituito da nastri di trasporto modulari che permettono di trasferire e ruotare agevolmente i fardelli mettendoli in fila, prima di spingerli sul pallet», spiega Danny Bollnow, Service Sales Manager presso Sidel.

Il nuovo sistema migliora le performance del pallettizzatore, potenziando la produttività e la qualità di pallet e fardelli, oltre ad accelerare i tempi di cambio per la gestione dei nuovi formati. Il sistema riduce gli urti tra i fardelli quando vengono distanziati per creare le file, abbassando così il numero di articoli caduti e danneggiati. Questo limita significativamente gli arresti della linea necessari per riposizionare manualmente i fardelli, migliorando di conseguenza la qualità dei prodotti. Il sistema di distanziamento elettronico permette di convogliare correttamente in fila anche i fardelli di piccole dimensioni, assicurando una maggiore accuratezza dei pallet per una produzione più affidabile.

Una partnership che supera ogni aspettativa

L’eccellente gestione del progetto e l’intensa ed efficiente collaborazione tra Pearlwater e Sidel hanno superato ampiamente le aspettative del cliente per diversi motivi. Innanzitutto, il pallettizzatore aggiornato è entrato in servizio dopo soli tre giorni dall’installazione, invece dei sette giorni previsti inizialmente. Inoltre, con l’installazione del nuovo sistema di transito e rotazione dei fardelli, Sidel è riuscita a ottimizzare i costi di manutenzione, abbassandoli del 30%, e ha anche velocizzato i tempi di manutenzione, sebbene questo non fosse un requisito del cliente. «Siamo molto soddisfatti delle modalità di esecuzione e follow-up del progetto e dell’ottimo rapporto di collaborazione instaurato con il team Sidel», commenta Pascal Collaud, Head of Production & Logistics presso Pearlwater. Grazie all’upgrade del pallettizzatore, oltre a migliorare l’affidabilità e la flessibilità per la gestione di vari formati di fardelli, l’azienda svizzera ha anche ottenuto la possibilità di produrre fardelli molto piccoli, con bottiglie da 250 ml in configurazione 3×2.

Inoltre, subito dopo l’intervento di retrofit, il team Sidel ha condotto un corso di formazione per gli operatori della linea di Pearlwater, illustrando le nuovi funzioni del pallettizzatore e aiutando il personale ad acquisire rapidamente la piena dimestichezza con la macchina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here