Sidel festeggia 40 anni di esperienza in ambito di soffiaggio e confezionamento in PET

Sono trascorsi ormai 40 anni dal lancio della prima soffiatrice commerciale a marchio Sidel dedicata all’industria del beverage per l’imbottigliamento in PET. Da allora, l’azienda continua a fornire soluzioni innovative per il confezionamento in PET di bevande e prodotti per la cura della casa e della persona (FHPC), impegnandosi al massimo per soddisfare le crescenti e mutevoli richieste del mercato. Grazie alla sua vasta esperienza in ambito di ingegneria e packaging in PET, a cui si aggiungono solide competenze nella progettazione dei contenitori e nei processi di soffiaggio, Sidel ha supportato efficacemente i produttori che utilizzano il PET e intende continuare a farlo per promuovere questo materiale ottimale e sostenibile.

Nel 1980, Sidel ha introdotto la prima soluzione commerciale al mondo per il confezionamento di bevande in PET: la soffiatrice SBO (dal francese Soufflage Bi-Orienté, ovvero soffiaggio biorientato) per soft drink gassati (CSD). In seguito, l’azienda ha perfezionato ulteriormente le performance della tecnologia di imbottigliamento in PET in tutte le categorie dei segmenti beverage e FHPC, realizzando notevoli progressi sul fronte della produttività delle linee complete.

Guillaume Rolland, Vice President for PET and Sensitive Products Portfolio presso Sidel, spiega i valori chiave alla base dello sviluppo di EvoBLOW™, la soffiatrice Sidel di nuova generazione: «Passo dopo passo, con le nostre innovazioni nel campo delle macchine e del packaging, abbiamo sempre puntato a soddisfare le esigenze dell’industria, offrendo la totale integrità del prodotto e una qualità superiore dei contenitori, ma anche la massima efficienza, un TCO (Total Cost of Ownership) più basso e una competitività sostenibile. Un altro importante obiettivo del nostro lavoro è ottimizzare la flessibilità produttiva per agevolare la gestione di molteplici SKU e per ridurre i consumi energetici e di materie prime, ai fini di un minore impatto ambientale».  

L’intelligenza integrata di EvoBLOW e le sue modalità di gestione immediate consentono la costante ottimizzazione della produzione e semplificano le attività di manutenzione. EvoBLOW abbina l’automazione reattiva a tecnologie innovative per la connessione delle macchine e l’analisi dei dati in tempo reale. Per ottenere bottiglie di qualità insuperabile è possibile avvalersi anche di IntelliBLOWER™, il sistema brevettato per il controllo e l’autoregolazione del processo di soffiaggio che individua ed elimina automaticamente le anomalie di processo, assicurando la massima coerenza e qualità della produzione. Il livello di produttività trae vantaggio anche dalla semplificazione e dall’intuitività degli interventi richiesti agli operatori, dalle notifiche intelligenti che migliorano la reattività e dalla riduzione dei tempi di manutenzione.

Nuove frontiere della performance e dell’innovazione

L’industria del packaging in PET si è evoluta sempre più rapidamente dal 1980, ma il design innovativo e durevole delle bottiglie non ha mai perso importanza. Sidel ha avuto un ruolo determinante nella realizzazione di alcuni dei concetti più interessanti e significativi per l’imbottigliamento di liquidi e FHPC in PET. Questo perché si è sempre concentrata sull’innovazione del design del packaging e ha saputo riconoscere i trend di mercato, creando forme originali e accattivanti che aiutano i produttori a differenziarsi in un mercato estremamente dinamico e competitivo.

L’impegno di Sidel nell’ambito della progettazione del packaging si è tradotto anche nella promozione del cosiddetto rightweighting, che tra il 1985 e il 2019 ha permesso di ridurre di oltre il 70% il peso delle bottiglie in PET da mezzo litro per l’acqua naturale. Un esempio di questo concetto è la bottiglia X-LITE™ Sidel per acqua, introdotta nel 2019, che presenta un peso di soli 7 grammi nel formato da mezzo litro, pur mantenendo eccellenti prestazioni a carico massimo. Tutto questo è reso possibile dalle notevoli capacità di soffiaggio di Sidel EvoBLOW.

Un’innovazione quarantennale nel soffiaggio in PET

Nel 2020, una soffiatrice Sidel EvoBLOW ha prodotto 90.000 bottiglie all’ora (bph) sulla linea produttiva per acqua più veloce del mondo – una velocità superiore di quasi 25 volte rispetto alla soffiatrice SBO del 1980 che raggiungeva soltanto i 3600 bph. A partire dall’introduzione della prima bottiglia in PET, Sidel ha contribuito in misura determinante a numerose innovazioni nell’industria del packaging e, con oltre 7000 soffiatrici SBO installate nel mondo, le sue tecnologie di soffiaggio sono diventate uno standard di settore. Lo dimostrano anche le partnership durature instaurate da Sidel con i più importanti operatori dell’industria del packaging e i numerosi ordini ripetuti – una garanzia di fiducia nelle competenze di Sidel in materia di soffiaggio.

Dalla prospettiva dei processi fino all’impostazione delle macchine, Sidel offre il massimo livello di configurabilità per fornire soluzioni altamente personalizzate e mirate a specifiche esigenze di mercato. Disponibile come macchina standalone o integrata, EvoBLOW può essere abbinata ad altre funzionalità, quali il riempimento e la tappatura in configurazione Combi Blow Fill per tutti i tipi di processi (soffiaggio normale, asettico e ultra-clean con la tecnologia di sterilizzazione a secco delle preforme Predis™, soffiaggio con termofissaggio e riempimento a caldo, riscaldamento preferenziale per contenitori piatti). EvoBLOW può essere inoltre affiancata all’etichettaggio e al riempimento come avviene nel Super Combi, una soluzione intelligente “tutto in uno” per la produzione di acqua e soft drink gassati. Infine, può essere associata al sistema Actis™ per il riempimento e il rivestimento in plasma, in modo da prolungare la durata di conservazione delle bevande e consentire l’alleggerimento dei contenitori. Scegliendo invece la configurazione Combi Blow Deco, si avranno una produzione e una decorazione rapide e sicure dei contenitori vuoti.

Qualità assoluta del packaging in PET, ref-PET e r-PET

La tecnologia di soffiaggio Sidel risponde da sempre all’evoluzione dei bisogni dei consumatori, ma anche alle nuove sfide ambientali. Oltre a ridurre il più possibile i consumi energetici e di materie prime, Sidel si impegna costantemente a ottimizzare il processo di soffiaggio per offrire altissimi livelli di performance e qualità delle bottiglie per tutti i tipi di resina PET: PET vergine e riciclato (r-PET), PET monouso e riutilizzabile (ref-PET), PET trasparente e opaco, monostrato e multistrato.

Negli ultimi anni, la legislazione mirata alla riduzione del consumo di plastica e della sua impronta ambientale ha favorito la diffusione delle bottiglie in ref-PET e r-PET, quali alternative sostenibili agli imballaggi in plastica. Sul versante della produzione di bottiglie in ref-PET, da oltre 30 anni Sidel è il partner migliore per la fornitura di soluzioni di soffiaggio per contenitori riutilizzabili. L’apposito processo di soffiaggio con termofissaggio permette di realizzare bottiglie in ref-PET con caratteristiche ideali, che consentono numerosi riutilizzi e superano brillantemente le prove di durata (cicli di lavaggio). L’esclusivo sistema di Sidel per il riscaldamento elettrico degli stampi assicura un processo di soffiaggio molto accurato per bottiglie in ref-PET di qualità costante. Questa soluzione può essere affiancata anche da altri servizi offerti da Sidel, tra cui il design delle bottiglie, la valutazione in loco del lavaggio delle bottiglie riutilizzabili e la progettazione di linee di smistamento per il ref-PET, e dalle soluzioni ad alta sostenibilità per il lavaggio delle bottiglie (gamma Swing™).

Sidel offre supporto a tutti i produttori che oltre 20 anni fa hanno introdotto sul mercato le prime bottiglie in r-PET. Questo perché il PET è l’unico materiale di confezionamento in plastica riciclabile al 100% e idoneo al contatto diretto con gli alimenti. Consente inoltre una totale riciclabilità “bottle-to-bottle” a circuito chiuso, con un impatto ambientale molto ridotto rispetto ai materiali alternativi diversi dalla plastica. Grazie al minore consumo di materie prime e alla scarsa produzione di scarti, l’impatto ecologico dell’r-PET è inferiore di quasi cinque volte a quello del PET vergine. L’obiettivo globale di Sidel è offrire tecnologie con finestre di processo più ampie per il soffiaggio al fine di assicurare una qualità costante delle bottiglie in r-PET, anche in presenza di variazioni della qualità della resina dovute ai metodi di raccolta e all’origine delle bottiglie riciclate. Inoltre, Sidel sta già contribuendo a tale scopo con la sua piattaforma di valutazione dell’r-PET, pensata per promuovere lo sviluppo e la validazione delle bottiglie a crescente tenore di r-PET, in linea con le performance industriali richieste. Per questo motivo, Sidel porta avanti una fondamentale e intensa collaborazione con gli stakeholder della catena del valore dell’r-PET e mette a disposizione le sue preziose competenze per accompagnare l’intera industria attraverso una trasformazione significativa come l’adozione dell’r-PET.

Attraverso un approccio olistico alla produzione del packaging in PET, le supply chain possono trasformarsi in value chain. Questo dimostra che il costante impegno in ambito di R&D, mirato all’ampliamento delle frontiere del soffiaggio, continua a contribuire in maniera inestimabile allo sviluppo di nuove soluzioni sostenibili per il confezionamento delle bevande. Con la sua costante innovazione, Sidel continuerà a svolgere un ruolo importantissimo in questo processo per consentire l’ulteriore evoluzione del packaging in r-PET a beneficio di tutti: i consumatori, l’industria e il pianeta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here