Distillerie Berta: nasce la grappa “Elisi per il sociale”

Un progetto per dare voce a chi spesso viene messo da parte, dando finalmente risalto a talenti creativi e doti comunicative che altrimenti continuerebbero a restare nell’ombra. Nasce da questa idea la collaborazione tra Distillerie Berta e la cooperativa milanese Fraternità e Amicizia, che si occupa di persone con disabilità psico-intellettive e relazionali.

Foto gruppo Villa CastellettoIl primo passo dell’iniziativa prevede di dare ampia visibilità alle capacità artistiche dei ragazzi e delle ragazze seguite dalla onlus: una delle opere disegnate da loro, ispirandosi alle immagini e alle sensazioni raccolte durante una visita all’azienda, diventerà l’etichetta di Elisi. Si tratta di una grappa ambrata con un mercato solido in Italia e all’estero, soprattutto in Germania e Giappone. Si chiamerà “Elisi per il sociale”: su ciascuna bottiglia, dal formato da 20 cl a quella da 3 litri, verranno spiegate le finalità e l’impegno della cooperativa. Il testo verrà tradotto in inglese, tedesco e giapponese.

A ispirare i disegni l’incontro tenutosi il 23 settembre presso la sede dell’azienda a Casalotto di Mombaruzzo (Asti). Quindici persone tra i 22 e i 40 anni seguite dal centro, accompagnate dall’arte-terapeuta Paola Ghinatti e dal responsabile dell’ufficio stampa Marco Mancini, sono state accolte dal titolare Enrico Berta e dal suo staff. Il gruppo ha visitato lo stabilimento dove nasce il distillato e la barricaia in cui viene fatto invecchiare, accarezzato dalle dolci note di Chopin e dai colori cangianti delle luci a led, che aiutano il processo di affinamento. La tappa successiva è stata la bottaia della Fondazione SoloPerGian, intitolata a Gianfranco Berta, dove viene affinata l’omonima grappa dalla cui vendita derivano i fondi per finanziare i progetti di tutela dei mestieri tradizionali e di supporto ai giovani disoccupati promossi dall’ente. La visita si è conclusa con una passeggiata nel parco botanico di 8 ettari di proprietà della distilleria, dove vengono coltivati pioppi, mandorli, alberi da frutta e le erbe aromatiche utilizzate nella produzione dei liquori. «È stata una giornata molto intensa – commenta il titolare della distilleria -. In azienda  siamo rimasti tutti molto colpiti dall’incredibile capacità di queste persone di vivere in presa diretta e senza filtri ogni emozione, anche quella apparentemente meno importante. Ci hanno fatto così capire come molto spesso siamo noi a non essere capaci di concentrarci su quello che proviamo realmente».

Le quindici opere verranno acquistate da Distillerie Berta, ma la proprietà intellettuale resterà ai rispettivi autori, e diventeranno le protagoniste di una mostra allestita all’interno dell’azienda. Una di queste verrà poi scelta per diventare l’etichetta di “Elisi per il sociale”: la diffusione di questa grappa permetterà quindi di far conoscere la cooperativa Fraternità e Amicizia sia all’interno sia all’esterno dei confini nazionali. Un modo diverso per fare comprendere a un ampio pubblico l’importanza di condividere le emozioni di chi spesso non viene ascoltato, incoraggiandolo allo stesso tempo a non abbandonare le proprie passioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here