La forza della qualità italiana

Nel suo stabilimento di Spilamberto, l’Acetaia Giuseppe Cremonini produce annualmente oltre 10 MILIONI di bottiglie di aceto balsamico, investendo ogni anno in nuovi prodotti e nell’evoluzione tecnologica e sostenibile delle sue strutture.

5Eccellenza dei prodotti, massima efficienza, un ambiente di lavoro luminoso e sicuro per il benessere dei dipendenti e una particolare attenzione all’ambiente: sono da sempre questi gli obiettivi perseguiti dall’Acetaia modenese Giuseppe Cremonini, fin dal progetto iniziale di fondazione della cantina e dalla scelta degli impianti.

Realtà recente, ma frutto di una lunga esperienza nel campo alimentare della famiglia Cremonini, l’acetaia è un’azienda dinamica attenta ai cambiamenti di mercato e alle nuove necessità produttive; fa parte del Gruppo Olitalia, che vanta più di 30 anni di esperienza nel settore dei condimenti made in Italy e nell’industria alimentare del Belpaese. Ogni anno il Gruppo investe nell’ideazione di nuovi prodotti e nell’evoluzione tecnologica delle sue strutture, oltre che nell’abbattimento dei consumi e dell’impatto ambientale. Nello specifico, il sito produttivo dell’acetaia, che dà lavoro a una quarantina di dipendenti, è situato a Spilamberto (Mo) all’interno di una tenuta agricola di 4 ettari, coltivati per la maggior parte a vigneto di Lambrusco Grasparossa IGT e Trebbiano DOC, le uve tipiche del territorio utilizzate per la produzione di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP.

Atmosfera controllata e CIP

Suddiviso in tre aree – produzione, invecchiamento e imbottigliamento – lo stabilimento, di 3.000 mq totali di superficie, prevede impianti e macchinari di ultima generazione, la climatizzazione dell’area produttiva, un laboratorio analisi interno, reparti presidiati e muniti di ampie finestrature – per un’illuminazione naturale e con vista dei vigneti -, una copertura in legno laminare e un sistema fotovoltaico che ha reso totalmente autosufficiente, dal punto di vista energetico, il sito produttivo. L’impianto di produzione vanta una capacità di magazzino di oltre 1,2 milioni di litri in serbatoi di acciaio, utilizza solamente pompe pneumatiche, e non centrifughe, per evitare stress al prodotto, e un sistema di tubazioni in inox che collegano tutti i reparti produttivi, per una maggiore efficienza e una migliore pulizia e igiene. Sono inoltre presenti un impianto di miscelazione operante a peso e non a volume, che controlla automaticamente il dosaggio delle materie prime in modo da garantire qualità e riproducibilità dei vari lotti produttivi, un sistema di gas inerte azoto per lo stoccaggio delle materie prime e del prodotto finito in atmosfera controllata, il che…

Vuoi continuare a leggere?

Se sei GIA’ abbonato accedi all’area riservata 

Se NON sei abbonato vai alla pagina degli abbonamenti

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here