Gli aromi dell’olio d’oliva aumentano il senso di sazietà

Un gruppo di ricercatori europei ha scoperto che l’olio d’oliva stimola il senso di sazietà attraverso molecole aromatiche, per esempio l’esenale. Queste sostanze rallentano l’assorbimento degli zuccheri e l’abbassamento della glicemia. La ricerca, condotta dalla Technische Universität di Monaco di Baviera e dall’Università di Vienna sostiene inoltre che molti cibi light, non stimolando il senso di sazietà, portano a mangiare di più. La ricerca si è svolta in tre fasi: nella prima, due gruppi di volontari hanno aggiunto quotidianamente alla propria abituale dieta yogurt magro addizionato rispettivamente con olio di semi o con olio d’oliva. Chi ha assunto lo yogurt con olio d’oliva si sentiva più sazio e aveva nel sangue un più alto livello di serotonina, sostanza che interviene nel dare un senso di sazietà. Tale aumento era indotto dall’esenale, un componente aromatico dell’olio di oliva. Nella seconda fase della ricerca i due gruppi di volontari hanno assunto yogurt magro con esenale e yogurt senza aromi. Chi mangiava quest’ultimo tendeva ad assumere in media 176 kcal in più. Nella terza fase si è cercato di capire come le molecole aromatiche inducano sazietà e si è concluso che rallentano l’assorbimento degli zuccheri nel sangue e ritardano l’abbassarsi della glicemia.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Imbottigliamento © 2017 Tutti i diritti riservati