Makro Labelling: pronta per affrontare i nuovi mercati

mak_0_900x600

In pochi anni Makro Labelling, azienda di Marmirolo, è diventata un punto di riferimento a livello nazionale e internazionale nel settore delle etichettatrici industriali per i settori  beverage, food e detergenza.

Modularità e flessibilità di esercizio i vantaggi più riconosciuti alla gamma completa di macchine capaci di lavorare da 1.500 a 45.000 bottiglie all’ora, con etichettatura fino a cinque elementi per bottiglia.

Il brevetto Makro Labelling di movimentazione della stella permette la lavorazione di più formati di bottiglia. Le strutture costruttive adottate sono interamente in acciaio inox o con trattamenti industriali anticorrosione e garantiscono la massima igiene e la miglior durata nel tempo delle apparecchiature. Nove i modelli delle macchine etichettatrici, da Mak0 a Mak8; quattro i modelli delle unità di etichettaggio, Mak AN, AS, AHS1 e AHS2; tre i modelli delle unità a colla a freddo, le Mak G, GHS e GLL oltre alla nuova unità Hot Melt. Tutti i modelli di etichettatrice hanno ottenuto la dichiarazione di conformità secondo le normative CE.

Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti nel 2013. – dichiara Massimo Manzotti, presidente e direttore commerciale di Makro Labelling – Nonostante un mercato nazionale e internazionale segnato fortemente dalla crisi abbiamo chiuso il 2013 con un fatturato in crescita del 20%, consolidato la nostra propensione verso l’export, che occupa oggi il 90% della nostra attività, ed effettuato investimenti importanti per lo sviluppo dell’azienda, della rete commerciale e dell’organico. Nel 2014 utilizzeremo questo potenziale per aprirci a nuovi mercati e continuare a crescere. La nostra ampia formazione e la competenza tecnologica, combinata con la creatività e la motivazione dei nostri collaboratori, saranno elementi chiave per proseguire sulla strada dell’innovazione e dello sviluppo”.

Nel 2013 ai cinque soci fondatori Massimo Manzotti, responsabile dell’area commerciale, Cesare Lavarini, responsabile della produzione assieme al figlio Luca, Simone Marcantoni, progettista elettronico, Marco Bellini, progettista meccanico, Stefano Ghizzi, responsabile degli acquisti e del gestionale ricambi sono state affiancate tre nuove figure. Si tratta di Nicola Manzotti, che si occuperà della gestione delle parti di ricambio, di Silvia Ghizzi, nuova figura di assistenza alle vendite e di Niccolò Bellini, che entra a far parte dell’Area Tecnica dell’ufficio progettazione.

Un organico in crescita, ma soprattutto un vero e proprio ricambio generazionale che conferma la solidità e il forte dinamismo di Makro Labelling, impegnata a creare formule efficaci per crescere in competitività e aree di mercato e a far emergere il potenziale dell’impresa.

A metà 2014 è previsto il passaggio alla nuova sede: 11.000 metri quadrati complessivi di stabile e un capannone che si sviluppa su 3.000 metri quadrati coperti a Goito, in provincia di Mantova, a circa 15 km dal capoluogo. Una nuova sede che offrirà maggiore spazio rispetto all’attuale e permetterà di disporre di uffici e locali più ampi per la produzione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here