Affidabilità ed efficienza nel packaging

L’industria delle bevande è da sempre il mercato principale di Zambelli, azienda produttrice di macchine per il confezionamento radicata nella tradizione meccanica di Bologna, famosa in tutto il mondo come l’italiana “Packaging Valley”

Zambelli LTF20 con pick&place robotizzato

Dal 1969 Zambelli produce confezionatrici e nasce nell’ambito della radicata tradizione meccanica della città di Bologna, famosa in tutto il mondo come “Packaging Valley”. In pochi anni il successo delle soluzioni tecnologiche adottate ha varcato i confini e creato un portafoglio clienti di fama internazionale. La gamma odierna di macchine è composta da: confezionatrici in termoretraibile, vassoiatrici, incartonatrici, astucciatrici, pallettizatori pick & place e robotizzati.

Bevande, il mercato principale

L’industria delle bevande è sempre stato il mercato principale per Zambelli. Dall’introduzione delle bottiglie in PET, i volumi delle bevande sono straordinariamente aumentati insieme a nuovi design di bottiglie leggere, e all’affidabilità e all’efficienza delle macchine, diventando un must per ogni imbottigliatore di successo. Zambelli ha accettato con entusiasmo questa sfida dal momento che la progettazione delle sue macchine è stata sviluppata per soddisfare le aspettative degli operatori e del personale addetto alla manutenzione, che verifica affidabilità ed efficienza ogni giorno e che in ultima analisi fa il successo di una macchina e di un costruttore.

Zambelli ha seguito questo approccio mirato all’efficienza con la propria serie di vassoiatrici/confezionatrici in termoretraibile a partire dall’ingegnerizzazione del telaio, che mostra una progettazione a sbalzo che consente all’operatore il controllo totale e l’accessibilità a tutte le aree della macchina. Il telaio è anche progettato in modo tale che tutte le parti che necessitano lubrificazione siano concentrare nella parte posteriore. Questa progettazione igienica mantiene la separazione tra le parti lubrificate e le parti a contatto con le bottiglie.

LTF70/VC vassoiatrici-macchine confezionatrici in termoretraibile, che eseguono 70 cicli/min

I vantaggi delle confezionatrici in termoretraibile

Oltre a questi vantaggi, Zambelli ha anche conferito alla sua linea LFT di vassoiatriciconfezionatrici in termoretraibile i seguenti vantaggi: ridotto tempo di cambio formato, funzionamento semplice, minori ingombri a terra e costi di manutenzione inferiori, maggior efficienza produttiva e miglior qualità delle confezioni in termoretraibile. Tutti questi vantaggi sono stati ottenuti attraverso soluzioni tecnologiche avanzate per azionare e controllare le macchine e grazie ad una progettazione con meno parti in movimento e quindi meno usura e regolazioni, una vasta sperimentazione sul campo e la standardizzazione di gruppi funzionali su molti modelli di macchina per estendere ad una vasta gamma di macchine i benefici in termini di affidabilità ed efficienza portate dall’innovazione. Gli esempi di questo sviluppo sono molto importanti.

  • Sistema di separazione delle bottiglie che consente di confezionare bottiglie di qualsiasi formato e diametro sulla stessa macchina garantendo una grande flessibilità.
  • Gruppo barra avvolgi film senza catene di azionamento. Questo gruppo non ha parti soggette a lubrificazione o usura, totale accessibilità, funzionamento senza resistenza e può essere immediatamente resettato in caso di fermata di emergenza.
  • tappeto a maglia metallica del tunnel senza catene di azionamento laterali. La rimozione di queste catene che sono molto sensibili al riscaldamento e al raffreddamento ciclici attraverso il calore prodotto dal tunnel ha ridotto a zero la manutenzione di tutto il tunnel stesso. L’allungamento del nastro a maglia è infatti compensato automaticamente dal montaggio di un contrappeso.
  • Sistema di svolgimento del film con servo azionamento motorizzato che impedisce qualunque allungamento del film quando tirata dal rullo – consente una notevole riduzione dello spessore del film con notevoli risparmi di materiale per l’utilizzatore finale. Inoltre, l’assenza di allungamento del film aumenta la precisione del centraggio della stampa spesso presente sul film.
Tunnel per la termo retrazione sulla serie LFT, con parzializzatori per consentire
risparmio energetico

Tecnologia di facile utilizzo

La ricerca di Zambelli ha anche affrontato il consumo energetico per la termo retrazione della pellicola e il miglioramento estetico della confezione. La progettazione unica a risparmio energetico del tunnel di riscaldamento ha ottenuto confezioni di forma perfetta senza grinze grazie ad un tunnel di lunghezza ridotta, e quindi diminuendo lo spreco di calore e l’impronta a terra della macchina. La tecnologia di facile utilizzo con meno parti in movimento sulla macchina ha un notevole impatto sulla riduzione del tempo necessario per l’installazione e la messa in servizio, l’addestramento del personale del cliente e per effettuare la manutenzione programmata. Tutte insieme queste caratteristiche riducono il costo totale di proprietà (CTP) che è in defi nitiva il fine ultimo del cliente.

Queste sono solo alcune delle caratteristiche innovative condivise da tutte le vassoiatrici e confezionatrici in termoregolabile della serie LFT, attraverso la più ampia gamma di capacità disponibile da 15 fi no a 150 cicli al minuto e capace di trattare prodotti avvolti con solo fi lm, cartoncino+film, vassoio+film. Zambelli ha certamente la macchina giusta per aiutarvi a diminuire i vostri costi di produzione.

Flessibilità con formati differenti

Un esempio delle prestazioni e dei buoni risultati della serie LFT sono le recenti macchine Zambelli installate dalla polacca Eko-Vit e da Drogheria&Alimentari, Italia. La macchina installata presso l’azienda polacca rappresenta un perfetto esempio della fi losofi a progettuale di Zambelli: la vassoiatrice-confezionatrice in termoregolabile esegue 70 cicli al minuto ed è alimentata da lattine da 150, 250, 296, 330, 355 e 500 ml, e da bottiglie di vetro da 275 e 300 ml.

Grande flessibilità con formati di prodotto così diversi movimentati sulla stessa macchina. Un nastro di alimentazione è specificamente progettato per consentire un rapido cambio di produzione semplicemente facendo scorrere delle guide laterali con posizioni prestabilite per i tre formati differenti con cui la macchina può essere alimentata (confezioni di bottiglie, confezioni multiple e lattine sfuse). La vassoiatrice-confezionatrice in termoregolabile LFT70/V è predisposta per produrre anche cartone+film o solo film, una grande caratteristica per rispondere a future richieste del mercato. Il ciclo della macchina è controllato da PLC Siemens; un PC con touch-screen da 15” permette all’operatore di monitorare con facilità tutte le fasi del ciclo di lavoro della macchina grazie a un sistema diagnostico grafico.

[box bg=”#cccccc” color=”#000000′ title=”La serie LFT”] Macchine per confezionamento in materiale termoretraibile, a movimento continuo, le LFT sono l’ultima generazione per livelli produttivi medi e alti. Le sue caratteristiche progettuali sono:

  • Assenza di parti meccaniche sul lato operatore, con conseguente grande accessibilità;
  • Interventi di manutenzione più semplici e veloci;
  • Ampia gamma di scelta di formati e versioni;
  • Struttura modulare.
[/box]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here