Colorare le bevande “naturalmente”

Grazie al trend salutistico, i consumatori richiedono sempre più alimenti semplici e naturali contenenti materie prime non elaborate e ingredienti riconoscibili.

Per poter supportare i clienti del food & beverage nella conversione alla prossima generazione di coloranti naturali, Chr Hansen entra nel mercato dei “coloring foodstuffs”, ingredienti con proprietà coloranti da usare nelle bevande che non devono essere dichiarati con il numero “E” poiché non sono additivi. Questi ingredienti sono ottenuti dalla lavorazione di materie prime naturali come frutta e vegetali.

Recentemente, l’azienda ha esteso la gamma FruitMax, che oggi offre circa 100 tinte per tutte le applicazioni. Tale gamma deriva da materie prime naturali selezionate, per permettere ai produttori di colorare le bevande con gli alimenti senza scendere a compromessi con l’aspetto e il gusto. Questi ingredienti sono supportati da una etichettatura chiara e trasparente.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here