Aceto balsamico, ritrovata e analizzata un’ampolla di 273 anni fa

È stato ritrovato ed analizzato un aceto balsamico tradizionale appartenuto all’antica famiglia Gregori di Modena e risalente al 1740.

L’antica ampolla in vetro è stata ritrovata casualmente dalla famiglia Jacoli in un mobile settecentesco, avvolta in un biglietto scritto a mano da uno degli avi: “Aceto tolto da un fiasco della famiglia Gregori di Modena nel 1740. Oggi, 17 febbraio 1943, l’aceto stesso conta 203 anni. Firmato Giulio Jacoli fu Cesare”.

 

Dopo una intensa ricerca sulla famiglia Gregori presso le anagrafi comunali di Modena e provincia, l’aceto è stato sottoposto ad un esame strumentale per valutarne le caratteristiche chimico-fisiche ed ad un assaggio ufficiale per rilevare quelle visive, olfattive e gustative.

Nonostante sia stato conservato senza particolari accorgimenti per quasi 300 anni, l’aceto ha ottenuto 307 punti, pochi meno dei 317,8 punti ottenuti dal Balsamico Tradizionale vincitore del 47° Palio di San Giovanni.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here