La disputa sul Prosecco

La Croazia è da poco entrata nella UE e subito si apre una disputa in merito all’uso del nome Proshek, vino dolce da fine pasto, prodotto in Dalmazia con uva bianca appassita prima della vinificazione.
Prosecco e Proshek hanno caratteristiche diverse ma nomi simili che potrebbero confondere i consumatori: i produttori di Proshek potrebbero infatti trarre vantaggio dalla crescita del Prosecco le cui esportazioni sono aumentate del 29% nei primi mesi del 2013.

Ogni anno si stappano 350 milioni di bottiglie di Prosecco per un giro di affari di un miliardo di euro.

I produttori italiani hanno chiesto un intervento urgente alla Commissione europea affinché la Croazia rinunci al nome “Proshek”, mentre l’Associazione dei viticoltori croati intende mantenerlo.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here