Rimozione di volatili dalla birra per strippaggio con N2 associato ad alto vuoto

Scopo dello studio lo sviluppo di un nuovo metodo per la rimozione di composti volatili dalla birra, processo alla base dello studio degli stessi e delle loro interazioni. La nuova tecnica, denominata strippaggio con gas azoto in associazione ad alto vuoto (NSHV), applica l’alto vuoto ai campioni di birra in contemporanea al passaggio forzato di un gas (azoto), senza calore. L’applicazione del metodo a campioni opportunamente addizionati di concentrazioni note di composti volatili selezionati ha portato a una riduzione maggiore di ciascun composto e in un tempo inferiore rispetto al metodo comune di evaporazione rotatoria. I risultati ottenuti confermano l’applicabilità del metodo per la rimozione dei composti volatili dalla birra e possibilmente anche da altre matrici alimentari liquide. 

Bibliografia

L.F. Castro e C.F. Ross, Washington State Univ. (p. 137-141) – Journal of American society of brewing chemistry, vol. 70, n. 3 (2012)

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Imbottigliamento © 2017 Tutti i diritti riservati