Studi scientifici

Il PET per il confezionamento delle bevande

Il polietilentereftalato (PET) è ampiamente utilizzato per il confezionamento delle bevande. Spesso viene richiesta l’incorporazione di materiali barriera o di additivi che rimuovano l’ossigeno nel materiale PET, quale la poliammide (PA). Come conseguenza, piccole quantità di poliammide rientrano nel sistema di riciclaggio bottiglia-bottiglia in PET. Scopo dello studio determinare l’assorbimento di miscele diverse di PET/PA in confronto a bottiglie di riferimento di PET. Le bottiglie test in PET contenenti quantità di PA in miscela fino a 1000 ppm non hanno presentato comportamenti di assorbimento, verso i composti considerati, differenti dal materiale PET puro. Pertanto, le impurità di poliammide nei flussi di riciclo provenienti da bottiglie con barriera in poliammide non portano a comportamenti di assorbimento/nuova migrazione diversi rispetto alle bottiglie in PET puri. Di conseguenza, le valutazioni dei processi di riciclo del PET risultano ancora validi per i materiali contenenti piccole quantità di poliammide. L’introduzione dell’8% di poliammide, invece, consente di ridurre significativamente l’assorbimento di composti organici nella parete della bottiglia.

Bibliografia

F. Welle et al., Fraunhofer Institute for Process Engineering and Packaging (IVV), Freising e The Coca-Cola Company, Atlanta (p. 341-349); Packaging technology and science, vol. 25, n. 6 (2012)

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Imbottigliamento © 2017 Tutti i diritti riservati