Le cantine canadesi provano a caratterizzare la propria offerta

Le cantine canadesi hanno deciso di non limitarsi all’Icewine e di provare a diversificare la propria offerta. Il territorio vitivinicolo dell’Ontario è simile a quello di alcune regioni del nuovo mondo è pertanto possibile sperimentare vitigni come Pinot Noir, Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon ed il Gamay che diversi anni fa Matt Kramer di Wine Spectator aveva indicato come il vitigno più adatto al clima della zona. L’industria vitivinicola canadese ha poco più di venti anni ed è tuttora impegnata in una interessante evoluzione; il suo mercato di riferimento è l’Inghilterra ed i britannici hanno dimostrato di apprezzare soprattutto la produzione canadese di vini frizzanti e di rosè. I produttori puntano alla distribuzione indipendente perché i costi di produzione sono alti ed i vini possono essere inseriti solo nei segmenti di mercato superiori alle cinque sterline.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Imbottigliamento © 2017 Tutti i diritti riservati