L’Arco di Traiano finisce sotto grappa

La Distilleria Bottega immette in commercio venti nuove bottiglie, in vetro soffiato di Murano, con all’interno, alcune riproduzioni in vetro di monumenti italiani. Ai già realizzati Torre di Pisa, Mole Antonelliana, leone di Venezia, Madonnina di Milano, bronzi di Riace e Colosseo si affianca ora l’Arco di Traiano, il più importante monumento che nelle Marche che testimonia il periodo romano. Fu edificato dal senato romano per ringraziare l’imperatore che a proprie spese aveva fatto ampliare il porto della città di Ancona. Dallo stesso porto Traiano partì per la vittoriosa spedizione in Dacia. L’iniziativa di Distilleria Bottega rientra nel progetto di ampliamento della linea di grappa Alexander ed è intesa a far conoscere, anche attraverso la grappa, il nostro Paese nel mondo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here