Al via il concorso dei vini prodotti dagli istituti agrari italiani

Giovedì 7 marzo nella Sala Ministri del ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, si svolgerà il “2° Concorso Enologico Istituti Agrari d’Italia”, che mette a confronto i vini prodotti direttamente dagli Istituti dove la materia enologica è stabilmente inserita nel percorso formativo degli studenti. Alla commissione giudicatrice saranno presentati diverse decine di campioni provenienti da 23 Istituti scolastici di 13 diverse Regioni italiane. Il concorso è stato indetto congiuntamente dal ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e da quello delle Politiche agricole alimentari e forestali, con il supporto operativo di Assoenologi. L’obiettivo, come lo scorso anno, è quello di sensibilizzare ancora di più gli Istituti verso sempre maggiori livelli qualitativi, stimolando nel contempo una didattica più vicina al settore ed al mercato. Le operazioni di selezione si svolgeranno giovedì 7 marzo e proseguiranno nella giornata di venerdì 8. Nella stessa occasione si procederà alla formazione, per pubblico sorteggio, delle commissioni di valutazione e al relativo abbinamento dei vari gruppi di vini. Ogni campione sarà valutato da due commissioni diverse, formate da 5 membri, ognuna delle quali composta da tre qualificati enologi e due giornalisti della stampa di settore. A tutti i vini che avranno conseguito il punteggio complessivo di almeno 80 centesimi, corrispondenti all’aggettivazione “ottimo” in base al metodo di valutazione “Union Internationale des Oenologues”, sarà assegnato un diploma. Durante le selezioni dei vini presentati saranno compilate oltre 500 schede, verranno espressi 6.500 giudizi parziali e saranno utilizzati circa 600 bicchieri. I vini selezionati saranno poi premiati nell’ambito di Vinitaly 2013.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here