Materiali

Crescono gli imballaggi di vetro

In rialzo la produzione delle bottiglie nell’Ue e gli ordinativi da parte dell’industria, nonostante i rincari dell’energia e le fluttuazione dei cambi.

La produzione in volume degli imballaggi di vetro in Europa è cresciuta dell’1,9% nel primo semestre 2012 secondo i dati pubblicati oggi da European Container Glass Federation (FEVE). L’incremento fa fronte a una maggiore domanda del mercato tanto interno quanto esterno all’Ue, sulla scia del trend positivo registrato nel 2011. Nonostante la crisi economica e finanziaria che influenza negativamente l’intero settore produttivo europeo, questi risultati gettano una luce positiva sulla stabilità e sulla prosperità future del comparto europeo del vetro cavo. Nei primi sei mesi, l’industria ha prodotto 10,9 milioni di tonnellate di vetro, rispetto ai 10,7 del primo semestre 2011. Il rialzo è stato più marcato in Portogallo (13%), Turchia (8,3%), Polonia (7%), nord e centro Europa (6,2%) e sud ed est Europa (5,1%). Stabili i risultati per Regno Unito (2,9%), Germania (1,4%) e Spagna (1%). L’aumento dei prezzi dell’energia, tassi di cambio fluttuanti e sfavorevoli, costi elevati del lavoro ostacolano la competitività a livello mondiale del settore del vetro cavo. Nel loro insieme, non solo tali sfide ritardano decisioni di investimenti nel lungo termine ma si trasformano in lusinghe alla delocalizzazione dei siti di produzione e di ricerca e sviluppo al di fuori dell’Ue.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Imbottigliamento © 2017 Tutti i diritti riservati